SINFONIA DELL’INCOMPIUTO

INFORMAZIONI SU QUESTO TESTO:

Un volume unico: di un critico poeta o poeta critico? È il punto di arrivo della ricca e complessa produzione scientifica, letteraria ed artistica di Giovanna Scarsi, che sintetizza le componenti della sua formazione polivalente e della sua personalità speciale.

Non è un libro di "Poesie", ma di "Poesia": Canto "collettivo" ed "anonimo" che esprime un percorso umano ed intellettuale, eticoestetico; una "testimonianza di Amore" ai tanti giovani desiderosi di spiritualità e di poesia in cui la problematica esistenziale sottesa addita nell'Amore la vittoria sul Dolore e persino sulla Morte.

"Un esemplare inedito nella poesia contemporanea". "Un modello di sperimentalismo lirico" (F. Ulivi) in cui la tradizione classica si pone supporto di un'operazione avanguardistica coraggiosa quanto controllata dalla sagace e raffinata tecnica filologico-ritmica in cui la Scarsi imbriglia, con raro equilibrio estetico, il pathos dell'ispirazione, con competenza appassionata, quanto rara, di tutte e tre le arti sorelle, in particolare la musica, affabulatoria per la sensibilità classico-decadente dell'autrice.

Linguaggio post-ermetico? Certo, linguaggio singolare "di scabra essenzialità", procede, per presa diretta, verso l'immagine e si fa suono della voce di dentro.

Poesia visiva in cui la forte pregnanza emozionale, pur sempre sorvegliata, detta il numerus, protagonista, di fatto, della creazione". Di qui il titolo: Sinfonia ed Incompiuto, ovvero l'outre: chiama in causa l'ineffabile della musica; di qui la trasposizione della poesia in pittura negli acquerelli del Maestro Alfredo Plachesi che commentano i momenti più immediati di questa Leggenda dell'Artista.

ANNO DI PUBBLICAZIONE

2005

Category
Libri
About This Project