LA FUNZIONE CIVILE DELLA LETTERATURA

INFORMAZIONI SU QUESTO TESTO:

"[...] È questa la cornice storica entro la quale inserire Salerno, città di tradizione e di storia, fino a un recente passato non diremmo nascoste, non relegate nell'erudizione, raccontate più che vissute e continuate.Poi l'apparenza e la sostanza hanno subito rispettivamente una trasformazione e una reviviscenza.Ne hanno merito i promotori della rivisitazione urbana ed edilizia, i promotori e propulsori dell'Università, i cultori della memoria storica e i responsabili di un risveglio culturale che non esitiamo a qualificare di significato e profili europei.I Martedì Letterari di Salerno non hanno, che si sappia, imitatori o competitori in altra Città italiana.Sono mancate altrove l'inventiva, la tenacia, la capacità di promuovere consenso che Giovanna Scarsi di autentica radice salernitana, stimata nel mondo degli studi, autentica icona di tenacia creativa e di aggregante solidarietà, ha mostrato di possedere. Studium, editrice e tradizione di cultura, è lieta di offrire la propria egida a un volume che rappresenta una somma di testimonianze accomunate da condivisione e concreta operosità."

(Dalla prefazione del Prof. Vincenzo Cappeletti - Presidente delle Edizioni Studium)

Si tratta della raccolta antologica degli atti più autorevoli della seconda stagione dei "Martedì Letterari" presentati in occasione del trentennale al Teatro G. Verdi di Salerno con premiazione della medaglia di rappresentanza del presidente della repubblica, On. Giorgio Napolitano. L'opera di ben 400 pagine è introdotta da un lungo saggio (50 pagine) della curatrice fondatrice e presidente a vita: "La letteratura come testimonianza ed Arte".

Si articola in due sezioni:

1) Storia e letteratura;   2) Colloquia humanitatis (incontri con Giovanna Scarsi)  

Singolare è l'aggiunta di saggi di studenti e di dottorandi dal laboratorio dei Martedì Letterari "Palestra Letteraria,Artistica, Scientifica" ideata condotta e diretta da Giovanna Scarsi [nomi ragazzi]

ANNO DI PUBBLICAZIONE

2012

Category
Curatela
About This Project