IL MURO DI PIANTO

INFORMAZIONI SU QUESTO TESTO:

Non poesia né letteratura, bensì saggistica ai margini della poesia, in questa raccolta di elzeviri, saggi critici e composizioni poetiche l'attitudine fondamentale resta quella del critico letterario e d'arte che, anche quando testimonia direttamente l'impegno poetico, intende scrutare, con le tematiche esistenziali, i moti della sensibilità e le proustiane intermittenze del cuore.

Variata e nello stesso tempo coerente e concentrata l'indagine, dagli scapigliati a Gozzano, alla Duse, a figure e protagonisti della tradizione musicale classica e moderna, accreditati, ormai, agli interessi della studiosa, singolarmente esperta nel campo dei rapporti poesia-musica. Si alternano, così, nel volume, suggerimenti lirici e introspezioni metodologiche, allineati ad operazioni di esegesi critica.

Il tutto, sorretto in modo unitario dall'appassionata curiosità intellettuale dell'Autrice dinanzi a se stessa e ai temi letterari, intellettuali e morali che il lettore può cogliere in queste pagine in un vivo, affascinante spiegarsi.

Il volume ha ricevuto recensioni di riviste scientifiche (Studium, etc.) ed è stato trasferito in musica dal maestro argentino Edoardo Aguero Zapata, successivamente dal Maestro Romeo Pepe (Il tram dell'est) ed altri.

Fra le presentazioni di particolare autorevolezza è quella tenuta a Salerno e presieduta dal ministro alla pubblica istruzione On. Gerardo Bianco con letture dell'attore Arnoldo Foà, relatori i prof. Ferruccio Ulivi, Franco Lanza, Giuliano Manacorda che iscrissero la lirica della Scarsi nelle sperimentazioni più significative della poesia del '900.

Fra gli altri, il libro ho ricevuto il premio "Alburni" e quello di San Nicola Arcella.

ANNO DI PUBBLICAZIONE

1991

Date

January 01, 1991

Category
Libri
About This Project