FERRUCCIO ULIVI TRA STORIA, LETTERATRA E ARTE

INFORMAZIONI SU QUESTO TESTO:

Sulla base di un'attenta analisi dei testi, questo libro analizza il percorso letterario di Ferruccio Ulivi: dagli esordi, negli anni Cinquanta, al maturare graduale del suo impegno e al definirsi del suo metodo nel dibattito critico del secondo Novecento; indi alla nascita della vocazione di scrittore e all'affermazione del significato della sua opera narrativa nell'oggi. Particolare rilevanza riveste la lezione della collaborazione fra le arti sorelle, in cui Ulivi si colloca, accanto a Roberto Longhi e a Mario Praz, come "inventor" nel panorama letterario del Novecento; una lezione continuata con fedeltà di metodo e di entusiasmo, nel suo percorso letterario, dall'autrice del volume. Nella crisi della cultura umanistica nel nostro Paese, mentre l'Europa ancora apprezza e tiene salde le radici, il prestigio e l'emozione dell'arte italiana, si è inteso dimostrare che, alle soglie del Duemila, nell'altalenare di decostruzionismo, informatica, computerizzazione della letteratura, la testimonianza e la pagina di Ferruccio Ulivi comprovano che c'è ancora posto per la letteratura e che il ritorno ai Maestri può contribuire a salvare le sorti della nostra cultura.

ANNO DI PUBBLICAZIONE

1999

RECENSIONI

Recensito in autorevoli riviste più volte, ha ricevuto un saggio specialistico di Carmine Di Biase in Studium. 

Fra le diverse presentazioni conclusione di varie presentazioni, autorevole quella tenutasi a Salerno (Relatori: Vincenzo Cappelletti, Mario Scotti, Ferruccio Ulivi), a Napoli, a Roma (Università La Sapienza - Relatori: Franco Lanza, Mariateresa Cerrovone, Vincenzo Cappelletti e lo scrittore e l'autrice del saggio)

Category
Libri
About This Project